Al via la rassegna “Fuochi di Fiaba lungo il Fiume”, con il Contributo di Comune di Bologna-Quartiere Porto-Saragozza e con la collaborazione di Super Ravone, Centro Sociale 2 Agosto ed Anpi.

L’identità del quartiere Porto è insita nel suo stesso nome, che ci riporta ai tempi in cui il porto pluviale sul Canale Navile era luogo nevralgico delle attività cittadine. Il Fiume rappresenta la memoria di una comunità: il fiume conserva e custodisce ciò che le persone hanno dimenticato; il fiume raccoglie, nelle sue profondità, i nostri ricordi. Le burattinaie, a bordo di una barca “fatta della materia di cui sono fatti i sogni”, scendono lungo torrenti, canali e corsi d’acqua che andranno poi a confluire nel Fiume della Memoria. Ogni tappa del percorso verrà acceso un focolare metaforico, attorno al quale gli spettatori/viandanti possano sedersi per riposare ed ascoltare una fiaba che parla di un sentire comune. La partenza è dal Giardino Emanuele Petri, per poi passare al Parco Melloni ed infine al Centro Sociale 2 Agosto. I racconti emersi dal fiume invitano gli spettatori ad una riflessione sul contemporaneo a partire da trame che provengono dal passato. 

Il primo appuntamento è previsto per mercoledì 1 settembre alle ore 17 presso il Giardino Petri, in via Battaglia. In programma “L’Orco nel fagiolo” a cura di Burattinificio Mangiafoco, spettacolo di burattini a guanto liberamente tratto dalla fiaba popolare inglese “Jack e la pianta di fagioli”: Esistono i fagioli magici? E se esistono, cosa si cela al loro interno? Una fiaba che parla del magico e pauroso passaggio dall’infanzia all’età adulta.

Di seguito la locandina con il programma completo della rassegna.

Gli eventi sono tutti ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per gli spettatori con più di 12 anni: per accedere all’evento è necessario esibire il green pass o l’esito negativo di un tampone rapido/molecolare eseguito nelle precedenti 48 ore.

Info: 3465871003, Margherita www.burattinificio.it